L'arcipelago è indipendente dal 1975 e il governo del paese si basa sui principi democratici di una repubblica parlamentare. Dal 1975 al 1991 fu un paese comunista/socialista.

Nonostante la grande povertà e una forte disoccupazione, le isole di Capo Verde non hanno mai conosciuto tensioni sociali o politiche. Le elezioni politiche si sono sempre svolte con regolarità, democraticamente, e senza problemi.
Adesione all'Unione europea

Esiste un movimento d'opinione, diffuso principalmente in Portogallo, che propone l'ingresso dello stato africano nell'Unione europea. Capo Verde viene infatti vista, da un punto di vista etnico e culturale, come un "ponte" tra l'Africa, l'Europa e l'America latina. Capo Verde ha adottato un cambio fisso con l'euro ed ha rifiutato l'ingresso nell'Eco e nell'Afro, due proposte monete comuni africane.


Cerca Proprietà

  • Informazioni di base
  • (€). 0
    (€). 500,000
  • Dettagli
  • -
    -
  • Altro
  •   Vetrina
  • Ordine
  •   Ricerca Avanzata